Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧

La Digital Transformation sta impattando sulle aziende di tutti i settori. In particolare nel retail sta portando ad una convergenza sempre più netta tra commercio fisico e digitale, imponendo cambiamenti e ripensamenti dei modelli di business. L’innovazione è al centro di questa convergenza, agendo da un lato come causa scatenante, dall’altro come fattore abilitante di competitività.

Ma come si stanno muovendo il settore retail e le diverse realtà del nostro Paese per affrontare le sfide imposte dal processo di trasformazione digitale in atto?  Per fare il punto, Retail Institute Italy e MailUp hanno condotto una survey su un panel di Brand Company e Retailer che operano sul territorio italiano.

I principali risultati emersi

  • Propensione all’investimento digitale
Il 95,3% delle aziende intervistate dichiara che ha già investito o sta investendo in innovazione digitale: un segnale che sottolinea la maturità del settore. Tra i pochi che negano un investimento attuale, la previsione di introdurlo nel prossimo futuro si attesta sulla metà degli intervistati. 
  • Utilizzo dei canali digitali
I dati mostrano come l’email sia un canale ampiamente consolidato presso le aziende, con un grado di adozione superiore al 90%. Seguono le Messaging Apps, già adottate dai due terzi dei rispondenti, e chiudono la classifica gli SMS, che mantengono una percentuale non indifferente grazie all’utilizzo come notifica e come strumento di loyalty. 
  • Il futuro dei canali digitali
L’email è ben lontana dall’essere morta - evidenza confermata dal fatto che oltre la metà dei rispondenti manifesta l’intenzione di incrementare l’investimento su questo specifico canale da qui al 2020. L’incremento più significativo a livello di investimenti avverrà tuttavia sulle Messaging Apps, un canale più giovane e dal potenziale ancora non del tutto espresso per i brand, su cui punteranno quasi sette aziende su dieci. 
  • Punto vendita tradizionale e strategie omnichannel

La trasformazione digitale offre al punto vendita un’opportunità: assumere una nuova centralità all’interno di un sistema fatto di esperienze di continuità tra fisico e digitale. Ne sono convinte anche le realtà italiane, secondo quanto emerso dalla survey: il 90,3% ritiene infatti che il punto di vendita tradizionale non sia destinato a perdere la sua ragione d’essere. Per oltre il 65% dei rispondenti, il vero valore aggiunto sarà l’integrazione tra esperienza d’acquisto tradizionale e via ecommerce. 

Per scaricare la survey completa realizzata da MailUp e da Retail Institute Italy clicca qui.

Articolo aggiornato il: 17 agosto 2023
Talent Garden
Scritto da
Talent Garden, Digital Skills Academy

Continua a leggere

Coding per le ragazze: come far sì che le donne si interessino al coding

Tradizionalmente le donne sono state meno presenti nelle discipline cosiddette STEM e nelle aree più tecnologiche. ...

Che cos'è il Growth Hacking e come può aiutare le PMI?

Avrai sentito parlare di Growth Hacking, un termine difficile da tradurre, che nell’ambito del business riguarda la ...
Corporate Training 2024

Come cambierà la formazione aziendale nel 2024? Parliamo di apprendimento esperienziale e innovazione tecnologica

Come si è trasformata la formazione aziendale negli ultimi 12 mesi Mentre ci avviamo verso il 2024, il panorama della ...

Vuoi capire la tua audience? Strategie di Data Analysis per Digital Marketing Specialist

Analizza i dati” è l'imperativo del momento. Tutti nel mondo delle start-up e del marketing digitale in generale ne ...