Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧
I motori di ricerca come Google nascono per fornire risposte riguardo ad argomenti di qualsiasi tipo. Gli utenti formulano le proprie interrogazioni, o query, attraverso un apposito form e le piattaforme cercano di restituire degli output coerenti con le richieste ricevute attraverso la generazione di SERP (Search Engine Results Page) contenenti i link alle pagine Web che potrebbero soddisfarle. Le query possono contenere una singola parola, una breve frase di senso compiuto o una sequenza di termini. Il compito del motore di ricerca è quello di individuare le parole chiave, o keyword, di un’interrogazione in modo da proporre dei risultati che siano il più attinenti possibile all’informazione che l’utente desidera ottenere o all’argomento che è intenzionato ad approfondire. Per questa ragione le parole chiave hanno un ruolo fondamentale nella SEO (Search Engine Optimization) perché è grazie ad esse che un sito Internet può attirare traffico ed eventualmente clienti, ottenere maggiore visibilità e rafforzare la propria autorevolezza sul Web. L’identificazione delle parole chiave più performanti per l’attività online di un’azienda è oggetto di studio attraverso una strategia SEO che prende il nome di Keyword Research. Analizziamone le caratteristiche e cerchiamo di capire quali sono gli strumenti più adatti per ottenere dei risultati concreti in termini di visitatori e visite.

Studio delle parole chiave: perché è importante?

Esistono diversi metodi per generare traffico verso un sito Internet, come per esempio investire in advertising, curare la propria presenza sui social network, avviare delle campagne di Content Marketing o affidare i propri contenuti sponsorizzati ad un Influencer. Tutte le soluzioni introdotte in precedenza potrebbero rivelarsi valide, ma quando si parla di motori di ricerca e SEO il cosiddetto traffico organico diventa il principale obbiettivo da raggiungere. Tale definizione si riferisce infatti al traffico che viene prodotto attraverso le ricerche, senza il supporto di annunci pubblicitari. La Keyword Research rappresenta quindi una strategia necessaria per realizzare dei contenuti con cui generare traffico organico. Dato un sito Web, una specifica pagina Internet o un prodotto, essa deve essere utilizzata per capire quali sono le keyword più adatte per il pubblico di riferimento e il settore in cui si opera. Si devono quindi:
  1. identificare le caratteristiche dell’utenza target;
  2. creare un elenco di parole chiave che potrebbero essere utilizzate da quest’ultima;
  3. selezionare quelle in grado di garantire le performance più elevate.
La prima fase può essere affrontata facendo riferimento al contenuto, prodotto o servizio che si vuole proporre e a quali problemi potrebbe risolvere. Chi sono le persone che cercano una soluzione a tali problemi? Quali parole chiave utilizzerebbero per delle ricerche su Internet? Con quest’ultima domanda si passa alla seconda fase scegliendo se effettuare:
  • ricerche ad ampio spettro: riguardanti in particolare keyword ad alto traffico su tutti gli argomenti attinenti alla propria attività;
  • ricerche editoriali: per l'individuazione di parole chiave da utilizzare in contenuti informativi;
  • ricerche mirate: attinenti ad una categoria specifica.
Le strategie di Keyword Research possono riguardare e spesso riguardano tutte queste tipologie di ricerca con il fine di individuare sia parole chiavi generiche, che potrebbero attirare un traffico più elevato, che long-tail keywords, più adatte a raggiungere nicchie di pubblico potenzialmente molto interessate all’offerta proposta. La selezione delle parole chiave dipende naturalmente dal traffico atteso ma non è detto che i termini scelti per primi siano anche i più efficaci. Per questo motivo la Keyword Research è un processo sempre migliorabile che necessità di sperimentazioni, aggiornamenti e integrazioni continue anche in considerazione dei possibili cambiamenti che potrebbero coinvolgere il pubblico target.

5 strumenti di pianificazione delle parole chiave gratuiti

La Keyword Research prevede un percorso di analisi articolato per affrontare il quale sono necessari degli strumenti che rendano più semplice e produttiva la pianificazione delle parole chiave. Alcuni di essi, come per esempio Semrush e Ahrefs, sono accessibili a pagamento. Esistono però delle alternative gratuite molto valide che vale la pena di testare. Ecco una selezione dei 5 migliori strumenti gratuiti di analisi keyword attualmente disponibili online.

Google Keyword Planner

Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo, propone un Keyword Planner particolarmente utile per stimare la resa delle parole chiave da utilizzare per la SEO. Si tratta infatti di un vero e proprio “assistente” per la ricerca delle keyword e la scelta dei termini giusti da utilizzare in un’ottica di massimizzazione del traffico Internet. fonte: Google.com Le informazioni fornite da questo tool vengono messe a disposizione direttamente da Big G e per ciascuna keyword si possono ottenere i dati riguardanti i volumi di ricerca su base mensile e i potenziali CPC (Cost Per Click), utili nel caso in cui si abbia intenzione di condurre una campagna basata sul Search Advertising. Particolarmente indicato per la realizzazione di liste di parole chiave condivisibili all’interno di un team, l’utilizzo di Keyword Planner richiede unicamente l’attivazione di un account sulla piattaforma Google Ads (ex AdWords).

Google Trends

Oltre al Keyword Planner, la compagnia di Mountain View mette a disposizione la piattaforma gratuita Google Trends che, come suggerisce il nome, fornisce dati utili riguardo alle tendenze che coinvolgono le ricerche, a cominciare dalle parole chiave più utilizzate dagli utenti. fonte: Google.com Trends si dimostra indispensabile nelle strategie di Keyword Research perché consente di rilevare la frequenza con cui un termine specifico (o una frase) partecipa alla formulazione delle query. Per ciascuna ricerca è possibile impostare sia la nazione che la lingua di riferimento e gli output sono associati a grafici che facilitano la lettura dei risultati e sintetizzano gli andamenti delle varie keyword nel tempo. Si possono effettuare ricerche correlate a quelle eseguite in precedenza e tutti i dati ottenuti sono esportabili per ulteriori analisi o elaborazioni.

Ubersuggest

Ubersuggest è uno strumento che prevede dei piani a pagamento ma fornisce alcune interessanti funzionalità in modo del tutto gratuito, come per esempio la possibilità di consultare i dati relativi alla popolarità di una parola chiave nel corso degli ultimi 12 mesi, ivi comprese le stime di traffico. fonte: neilpatel.com È possibile testare il servizio fin da subito utilizzando il motore di ricerca interno che permette di digitare una parola chiave e accedere a suggerimenti su vari aspetti della SEO, come per esempio le keyword correlate, il livello di difficoltà in termini di posizionamento e la scrittura di contenuti ottimizzati per i motori di ricerca. Attivando il periodo di prova gratuita di 7 giorni è possibile analizzare anche le strategie relative a SEO, Content Marketing e Social Media Marketing della concorrenza. Nello stesso modo si possono visualizzare dei report con cui scoprire quali pagine Web delle aziende concorrenti si posizionano meglio in base alle keyword long-tail e quali riscuotono maggior successo sui social network.

Semrush Keyword Magic Tool

Come anticipato Semrush è un servizio a pagamento, il suo Keyword Magic Tool può essere però utilizzato gratuitamente previa iscrizione. Il database del servizio, continuamente aggiornato, contiene attualmente quasi 21 miliardi di parole chiave, 120 geo database e 14 milioni di idee per singola keyword. fonte: semrush.com Il Keyword Magic Tool è in sostanza un motore di ricerca interno che permette di digitare una parola chiave e di selezionare il Paese di riferimento. Una volta lanciata la query si possono ottenere informazioni utili come per esempio quelle relative ai volumi di traffico, alle keyword correlate, ai trend di popolarità e al valore KD (Keyword Difficulty) che restituisce una misura della difficoltà di posizionamento per la parola chiave analizzata. Gli account gratuiti hanno delle limitazioni, per questo motivo una parte dei risultati forniti dal sistema vengono oscurati e risultano disponibili soltanto agli utenti che hanno attivato una delle sottoscrizioni a pagamento del servizio.

Keyword Tool Dominator

Keyword Tool Dominator è uno strumento per la pianificazione delle parole chiave che non ha unicamente Google come riferimento per le ricerche. Estende infatti le sue analisi ad altre piattaforme come Bing, eBay, Etsy, Google Shopping, Walmart e YouTube, fornendo informazioni anche sui mercati dell’e-commerce e dello streaming audio/video. fonte: keywordtooldominator.com Per utilizzarlo è sufficiente selezionare il Keyword Tool desiderato, ad esempio Google Keyword Tool o Bing Keyword Tool, inserire nel form di ricerca il termine o la frase che si vuole ricercare, selezionare il Paese e la lingua. Il servizio produce in output anche una lista di parole chiave correlate all’oggetto della ricerca. La versione gratuita senza iscrizione permette di effettuare 2 ricerche al giorno. Per ciascuna keyword mostrata in elenco si può visualizzare anche un punteggio, con valore massimo pari a 100, utilizzabile come metrica per valutarne l’efficacia in termini di volumi di traffico e posizionamento.

Conclusione

Scegliere le parole chiave più corrette dal punto di vista della SEO permette di produrre contenuti ottimizzati per i motori di ricerca, genera una maggiore quantità di traffico organico verso un sito Web, garantisce un flusso di visitatori costante nel tempo, facilita la crescita di un’utenza fidelizzata e la vendita di prodotti e servizi. Per ottenere questi risultati è però necessaria un’attenta strategica di Keyword Research, accompagnata dall’uso degli strumenti più adatti per la pianificazione delle parole chiave.
Articolo aggiornato il: 30 agosto 2023
Talent Garden
Scritto da
Talent Garden, Digital Skills Academy

Continua a leggere

Migliori siti per trovare lavoro come freelancer (e lavorare dove ti pare)

Nel dinamico mondo del lavoro, la figura del freelancer sta diventando sempre più centrale. Stime recenti indicano che ...

La diversità crea vincoli progettazione precisi e migliori soluzioni

Soluzioni di design più inclusive servono un maggior numero di persone e sono economicamente più vantaggiose. ...

Data Driven: come la Data Analytics migliora il processo lavorativo

I dati stanno avendo un ruolo sempre più cruciale in ogni modello di business: ogni azienda ha bisogno di conoscere ...

Come integrare la customer advocacy nelle strategie di marketing

In parte è merito di un buon sito web, in parte di un prodotto di qualità. Ma per quanto entrambi questi fattori siano ...