Non ti va di leggere? Prova ad ascoltare l'articolo in modalità audio 🎧

Abbiamo fatto due chiacchiere con Sergio Panagia, Partner e CTO di Moze, studio italiano di designer e developer, che aiuta imprenditori e aziende a trasformare un'idea di business in un prodotto digitale di successo.

Quando e com'è nata Moze?

Moze nasce nel 2012 come boutique di qualità nel web design grazie a Matteo Montolli e Giovanni Zennaro. Nel 2013 lascio il mio lavoro in Mondadori per diventare loro socio. La crescente sensibilità legata all’importanza della UX ci ha offerto l’occasione di lavorare con molte aziende e startup sui loro prodotti digitali, come nella bellissima collaborazione nata con Wanderio e i suoi fondatori. In questi anni abbiamo investito per trasformare quella che era una promettente web agency in uno studio di professionisti, alla ricerca dell’eccellenza nel design e nella tecnologia. Ci piace affiancare aziende e imprenditori nei loro progetti, partendo dalla radice dei problemi e delle aspettative degli utenti a cui ci rivolgiamo. Oggi il team di Moze conta 13 persone: nessuna struttura gerarchica rigida, piena autonomia organizzativa a partire da obiettivi condivisi.

Come funziona il vostro business?

Un grande traguardo è stato convincere le aziende a smettere di fare outsourcing di progetti software nella modalità tradizionale: infiniti documenti di specifiche e roadmap rigide, che non permettono di adeguare il progetto all’attività di user research in corso d’opera o ai cambiamenti del mercato. Oggi non lavoriamo ad un progetto con l’obiettivo di spuntare una lista di requisiti software, o di inseguire una deadline formale. Lavoriamo invece per portare valore al cliente del nostro cliente: le persone che nella vita reale useranno l’app o la piattaforma web che stiamo progettando. Lavoriamo per obiettivi: seguiamo l'approccio di lavorazione “Agile”, i nostri clienti ci ricompensano per periodi di lavorazione “Sprint” (E.g., bisettimanali) legati a specifici goal condivisi. Questo permette di reagire rapidamente a cambiamenti in corso d'opera e a non rimanere intrappolati nella burocrazia.

Cosa sono i Design Sprint e come possono aiutare un team o un imprenditore?

La nostra ambizione in ogni progetto è creare prodotti che migliorino l'esperienza quotidiana delle persone trovando nuovi modi, più semplici e innovativi, per risolvere i loro problemi. Per raggiungere a questo obiettivo consigliamo di iniziare il percorso di sviluppo prodotto con un piccolo esercizio: il Design Sprint. In soli 5 giorni è possibile passare da un'idea di business ad un prototipo funzionante, raccogliendo e analizzando feedback direttamente dalle persone più importanti: gli utenti per cui questi prodotti sono pensati. Inventato dal fondo di investimento di Google (GV) per comprendere le reali potenzialità delle startup su cui investire, il Design Sprint è utile a imprenditori e aziende perché permette di fare investimenti più accurati in termini di tempo e denaro. Aiuta a comprendere come le persone percepiscono il problema che si intende risolvere, a capire in anticipo come queste si relazionano con la soluzione concepita. Per noi è stato decisivo nell'avviare molti progetti con il piede giusto; in altri casi ci ha indirizzati verso ulteriore ricerca, fino a consigliare ai nostri clienti di accantonare un progetto perché troppo rischioso.

Siete ormai dei veterani di Talent Garden: cosa vuol dire per voi lavorare in questa community?

Talent Garden è da sempre occasione di confronto e dialogo con altre realtà nei settori più diversi. Tutte queste realtà hanno un touchpoint digitale attraverso cui raccontano o vendono i loro prodotti e servizi. Uno dei comuni denominatori tra settori diversi è proprio il digital product design e, essendo questo il nostro pane quotidiano, facciamo facilmente amicizia con tutti.
Articolo aggiornato il: 09 agosto 2023
Talent Garden
Scritto da
Talent Garden, Digital Skills Academy

Continua a leggere

8 elementi essenziali di un ottimo UX Design

Il design dell'esperienza utente (UX) è parte integrante della creazione di un prodotto o servizio interessante per gli ...

Come UX e UI lavorano insieme nello sviluppo di un prodotto digitale

È meglio un prodotto digitale davvero bello, ma proprio bello in modo assurdo, che però funziona malissimo oppure un ...

Come sviluppare una Digital Transformation Strategy efficace

Il cuore della Digital Transformation è l’informazione. I dati, i formati, le fonti continuano ad evolversi e le ...

Digital Product Management: guida definitiva

Il digitale ha introdotto da qualche anno nuovi processi che richiedono competenze specifiche: uno di questi è il ...